Visualizzazione 3 post con tag racconto Mostra tutti i post

Giro di vite, Henry James

giro di vite, henry james

Eravamo rimasti seduti accanto al camino col fiato sospeso a sentire il racconto ma, a parte il fatto che era semplicemente agghiacciante, così come dovrebbe esserlo ogni racconto fuori dall'ordinario che sia oggetto di una narrazione la vigilia di Natale in un'antica e vetusta magione, non ricordo di alcun commento particolare finché qualcuno fece rilevare che si trattava dell'unico caso in cui una esperienza di questo tipo era occorsa a un bambino. 

Henry James, Giro di vite, INCIPIT 

Semplice storia di fantasmi o qualcosa di più? Impossibile dirlo con sicurezza: pagina dopo pagina Giro di vite distrugge e fa a pezzi ogni nostra certezza, inganna i nostri sensi e ci lascia con uno dei finali più controversi e discussi della storia della letteratura!

La leggenda di Sleepy Hollow, Washington Irving

la leggenda di sleepy hollow, washington irving

La storia di Sleepy Hollow probabilmente è più nota al grande pubblico per il film di Tim Burton con Johnny Depp che per l’originale racconto di Washington Irving. 

Non che questo sia un problema, sia chiaro, ci sono un sacco di opere di cui il grande pubblico ignora l’origine letteraria (mi vengono in mente le avventure di Arsène Lupin, quanti sanno che sono uscite dalla penna di Maurice Leblanc oltre un secolo fa?) In questo caso però la situazione è un po’ sfuggita di mano e il film ha contribuito in maniera impressionante a ingigantire, nell’immaginario comune, il mito di Sleepy Hollow: le due Sleepy Hollow (quella cinematografica e quella letteraria) infatti sono così diverse (sia come significato che come contenuto) che chi si approccia al racconto incuriosito dal film lo fa con tali aspettative da rimanerne spesso tremendamente deluso.

Nel paese dei ciechi, H.G. Wells

nel paese dei ciechi, h.g. wells

Beati monoculi in terra caecorum 

Proverbio latino medievale 

Forse non è tra opere le più note di H.G. Wells, Nel paese dei ciechi si è subito guadagnato un posto tra i miei racconti preferiti. 

Come in tutte le opere di Wells (quelle che ho letto, perlomeno) la storia è semplice e lineare ma ovviamente è solo un pretesto per dire qualcosa di più. L’incontro-scontro tra Nuñez (il protagonista del racconto) e gli abitanti del paese dei ciechi infatti ha molteplici significati allegorici.

Chi siamo

Foto Alessandro

Alessandro

Programmatore back-end, la lettura e la musica sono le mie passioni. Scrittori preferiti Saramago e Poe, in fissa con Pink Floyd, Opeth e iamthemorning.

Foto Elisa

Elisa

Fotografa per passione, adoro passeggiare in mezza alla natura con la mia reflex e scattare un sacco di foto a luoghi e paesaggi. Oltre che leggere ovviamente!

in lettura

la fabbrica del consenso - noam chomsky, edward s. herman

La fabbrica del consenso

Noam Chomsky, Edward S. Herman

(Alessandro)

la maledizione di ondine - valentina barbieri

La maledizione di Ondine

Valentina Barbieri

(Elisa)

Supportaci

Ti senti generoso/a? Offrici un caffè oppure fai i tuoi acquisti su Amazon partendo da un nostro link!

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7.03.2001.

I testi citati e le immagini pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. La loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.

di questo libro e degli altri è un blog e, come tale, i contenuti devono intendersi unicamente come opinioni personali.