Noi, Evgenij Zamjatin 18 maggio 2015
Noi, Evgenij Zamjatin Acquista online

1984 di George Orwell e Il mondo nuovo di Aldous Huxley sono due dei miei libri preferiti e non penso di esagerare quando dico che si tratta di due pietre miliari della letteratura (non solo distopica) del novecento: decisamente avveniristici per il periodo in cui sono stati scritti e inquietantemente attuali per i giorni nostri. 

Su questi libri si è scritto e detto tantissimo ma stranamente la stessa fama non è toccata a un altro romanzo, Noi, del russo Evgenij Zamjatin, a cui sia Orwell e Huxley si sono pesantemente ispirati per le loro distopie. Avendo letto tutti e tre i libri in questione non sono riuscito a trovare una singola pagina di Noi in cui non ci siano elementi e concetti successivamente ripresi dai due scrittori inglesi.

Pubblicato da Alessandro

Notre-Dame de Paris, Victor Hugo 8 maggio 2015
Notre-Dame de Paris, Victor Hugo Acquista online

Trecentoquarantotto anni, sei mesi e diciannove giorni or sono, i Parigini si svegliarono al frastuono di tutte le campane che suonavano a distesa nella triplice cintà della Città Vecchia, dell’Università e della Città Nuova.  Il 6 gennaio 1482 non è tuttavia un giorno di cui la storia abbia serbato il ricordo. 

Avevo questo libro sul Kindle da più di un anno e solo l’altra settimana, dopo esser nuovamente caduto vittima di una grave forma di notre-dame-de-paris-musical-mania (ogni tanto mi succede), mi sono finalmente deciso a leggerlo. 

Ora che l’ho fatto mi sorge solo una domanda: perché diavolo non l’ho letto prima?

Pubblicato da Alessandro

Saggio sulla lucidità, José Saramago 2 maggio 2015
Saggio sulla lucidità, José Saramago Acquista online

Confesso che l’idea di leggere un seguito di Cecità mi agitava non poco. La mia paura era quella di trovarmi davanti a un libro non all’altezza del predecessore ma per fortuna Saramago non delude e il libro, già dai primi capitoli, si rivela un degno complemento di Cecità

Saggio sulla lucidità è stata la prima lettura di questo 2015 ma solo ora sono riuscito a scrivere qualche riga. In realtà qualche mese fa avevo abbozzato alcune righe ma non mi avevano soddisfatto e mi stavo rassegnando all’idea di non recensirlo. 

Cos’è cambiato quindi?

Pubblicato da Alessandro

A Christmas Carol, Riul Doamnei / Canto di Natale, Charles Dickens 25 aprile 2015
A Christmas Carol, Riul Doamnei / Canto di Natale, Charles Dickens

I am the Ghost of Christmas Past
Your past, rise and walk with me

Terza puntata di musicalmente tratto, rubrica dedicata a quelle canzoni ispirate ai miei libri preferiti 🙂 

La canzone di oggi è A Christmas Carol, rivisitazione in chiave metal dell’omonima opera di Charles Dickens (Canto di Natale in italiano) fatta dai veronesi Riul Doamnei

Il racconto originale (datato 1843) è una storia gotica dai toni cupi e misteriosi (se ancora non lo avete letto, fatelo!) e ben si presta a essere messo in musica da un gruppo symphonic black metal. Non è un genere facile da digerire ma il risultato ottenuto dai Riul Doamnei è davvero stupefacente!

Pubblicato da Alessandro

Zia Mame, Patrick Dennis 19 aprile 2015
Zia Mame, Patrick Dennis Acquista online

Avrei presto scoperto che per «mattino» zia Mame intendeva l’una del pomeriggio. Le undici erano «mattino presto», mentre le nove corrispondevano a «notte fonda». 

Un libro leggero, divertentissimo ma assolutamente non banale, ecco come potrei descrivere Zia Mame in poche parole! 

Il romanzo è una sequenza di episodi raccontati in prima persona proprio da Patrick Dennis (una sorta di alter ego dello scrittore, al secolo Edward Everett Tanner III) che hanno come protagonista indiscussa la sua ricca ed eccentrica zia, Mame Dennis, alla quale (nella finzione letteraria) viene affidato alla morte del padre, stroncato da un infarto quando Patrick aveva solo dieci anni.

Pubblicato da Alessandro

Kitchen, Banana Yoshimoto 12 aprile 2015
Kitchen, Banana Yoshimoto Acquista online

Siamo rimaste solo io e la cucina. Mi sembra un po’ meglio che pensare che sono rimasta proprio sola.

Primo romanzo di Banana Yoshimoto (よしもと ばなな), Kitchen è anche il mio primo approccio con la letteratura giapponese (e più in generale con la cultura nipponica, manga/anime a parte). 

“Kitchen”, cucina. È un titolo che, tra i millemila libri ammucchiati tra gli scaffali della libreria, risalta per la sua anonimità. Si tratta di un libricino che, complice la scrittura semplice e la mancanza di capitoli, si lascia leggere tutto d’un fiato.

Pubblicato da Alessandro

Brave New World, Iron Maiden / Il mondo nuovo, Aldoux Huxley 9 aprile 2015
Brave New World, Iron Maiden / Il mondo nuovo, Aldoux Huxley Acquista online

Seconda puntata di musicalmente tratto, rubrica dedicata a quelle canzoni ispirate ai miei libri preferiti 🙂 

Il mondo nuovo di Huxley è uno di quei libri che mi ha fatto appassionare seriamente alla lettura e gli Iron Maiden sono uno dei miei gruppi preferiti: una loro canzone su questo romanzo non potevo ignorarla! 

Nella lunga discografia del gruppo (a oggi consta di quindici sedici album in studio) trovano spazio moltissime canzoni di ispirazione letteraria e oggi è il turno di Brave New World!

Pubblicato da Alessandro

La casa degli spiriti, Isabel Allende 5 aprile 2015
La casa degli spiriti, Isabel Allende Acquista online

Barrabás arrivò in famiglia per via mare, annotò la piccola Clara con la sua delicata calligrafia. Già allora aveva l’abitudine di scrivere le cose importanti e piú tardi, quando rimase muta, scriveva anche le banalità, senza sospettare che, cinquant’anni dopo, i suoi quaderni mi sarebbero serviti per riscattare la memoria del passato, e per sopravvivere al mio stesso terrore.

Ho finito di leggere La casa degli spiriti questa notte verso l’una, dopo oltre quattro ore e mezza di lettura quasi senza interruzioni. Non posso farci niente, a me i libri belli fanno questo effetto!

Pubblicato da Alessandro

La lettera viola, Legittimo Brigantaggio / Le intermittenze delle morte, José Saramago 3 aprile 2015
La lettera viola, Legittimo Brigantaggio / Le intermittenze delle morte, José Saramago Acquista online

Prima puntata di musicalmente tratto, rubrica dedicata a quelle canzoni ispirate ai miei libri preferiti 🙂 

Per cominciare ho scelto un gruppo italiano che ho conosciuto proprio grazie alla canzone protagonista di questo post: si tratta dei Legittimo Brigantaggio e la canzone si intitola La lettera viola.

Pubblicato da Alessandro

Tutto pronto per la prima rubrica! 1 aprile 2015
Tutto pronto per la prima rubrica!

Da un po’ di tempo stavo cercando qualche idea da affiancare alle recensioni e finalmente il momento è giunto! 

Premettendo che: 

  • sono un grande appassionato di libri 
  • sono un grande appassionato di musica (progressive rock e metal in particolare ma non fatemi elencare tutti i vari sotto-generi che mi piacciono o vado avanti per ore!) 
  • sono cinque mesi che sto pensando a qualche rubrica interessante e possibilmente originale 

ho pensato, perché non unire i puntini e parlare proprio di questo?

Pubblicato da Alessandro

Chi siamo

Alessandro

Programmatore back-end, la lettura e la musica sono le mie passioni.

Scrittori preferiti Saramago, Poe e P.K. Dick; ossessionato da Pink Floyd, Opeth, iamthemorning e Schammasch (e troppi altri!)

Visualizza profilo completo

Elisa

Fotografa per passione, adoro passeggiare in mezza alla natura con la mia reflex e scattare un sacco di foto a luoghi e paesaggi. Oltre che leggere ovviamente!

Visualizza profilo completo

In lettura

Alessandro

Elisa

Supportaci

Ti senti generoso/a?
Offrici un caffè oppure fai i tuoi acquisti su Amazon partendo da un nostro link affiliato!

Scopri di più

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7.03.2001.

I testi citati e le immagini pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. La loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Tutti i contenuti devono intendersi unicamente come opinioni personali.