Il mio 2018 tra i libri 30 dicembre 2018
Il mio 2018 tra i libri

Dopo un 2017 un po’ “povero” ho recuperato terreno e nel corso del 2018 sono riuscito a leggere diversi libri davvero interessanti, in particolare di saggistica. Purtroppo tutte queste letture mi hanno portato a trascurare il sito, soprattutto negli ultimi mesi: adoro la musica, vorrei leggere un sacco di libri ma dopo il lavoro il tempo libero non è poi molto e sto cercando di passarlo anche lontano dal pc! 

Chiacchere a parte, ecco come è andato il mio 2018 in mezzo ai libri 🙂

Narrativa

Con la narrativa ho quasi esaurito i libri della mia lista comprati-secoli-fa-ma-non-ancora-letti: ho finito tutti i miei Saramago (l’ultimo è stato Il vangelo secondo Gesù Cristo, ora devo fare scorta degli altri…), ho finalmente letto Q e Altai dei Wu Ming, presi almeno tre o quattro anni fa, e ho letto anche alcuni libri che ho scoperto di avere in alcune mensole abbandonate alla polvere (qualcuno si ricorda di Cocoon?)

Non mi resta molto di cartaceo in casa: ho il cofanetto di 1Q84 ancora col cellophane e conto di iniziarlo a giorni, quando finalmente inizierò le ferie 🙂

Saggistica

Quest’anno ho letto 43 libri (quasi 44, sto finendo Da animali a dèi di Harari proprio in questi giorni.) La cosa particolare, assolutamente non intenzionale e che ho notato solo a posteriori, è stata l’esplosione della saggistica: oltre un terzo delle mie letture ricadono infatti in questa categoria! Tra i titoli che mi hanno colpito di più sicuramente metto (in ordine sparso):

  • Psicologia delle folle, Gustave Le Bon
  • Il mio lungo viaggio: 90 anni di storie vissute, Piero Angela
  • Viaggio nel mondo del paranormale. Indagine sulla parapsicologia, Piero Angela
  • Amore e sesso nell’antica Roma, Alberto Angela
  • The Four: The Hidden DNA of Amazon, Apple, Facebook, and Google, Scott Galloway
  • Dieci ragioni per cancellare subito i tuoi account social, Jaron Lanier

Non c’è stata alcuna pianificazione ma credo che questa sarà la tendenza per il 2019 🙂

Fumetti

Negli ultimi mesi grazie a Elisa ho scoperto i fumetti di Zerocalcare: assolutamente fantastici! Il mio preferito è Macerie prime (entrambi i volumi) ma anche Dimentica il mio nome mi è piaciuto un sacco (trascurabile, secondo me, L’elenco telefonico degli accolli). Credo che al momento mi manchi solo Kobane Calling!

Conclusioni

Sta finendo un anno che si è rivelato parecchio impegnativo e stressante e sta per iniziarne uno che lo sarà sicuramente di più (in positivo!) ma la lettura e la musica sono due passioni che continuerò a portarmi dietro, senza alcun dubbio.

L’entusiasmo che avevo alla nascita di di questo libro e degli altri (più di quattro anni fa, un’eternità online…) si è un po’ affievolito (vedo che non sono solo però: molti dei blog che seguivo sono “spariti” o vengono aggiornati sempre più di rado) ma mi piacerebbe davvero dedicarci più tempo, spero per il 2019 (tanto ormai il nome del dominio è pagato fino al 2022!)

Magari ne riparlo in un secondo momento… aggiungo solo gli auguri di un BUON 2019 A TUTTI VOI da parte mia e di Elisa! 🎉🎉🎉

Pubblicato da Alessandro

Chi siamo

Alessandro

Programmatore back-end, la lettura e la musica sono le mie passioni.

Scrittori preferiti Saramago, Poe e P.K. Dick; ossessionato da Pink Floyd, Opeth, iamthemorning e Schammasch (e troppi altri!)

Visualizza profilo completo

Elisa

Fotografa per passione, adoro passeggiare in mezza alla natura con la mia reflex e scattare un sacco di foto a luoghi e paesaggi. Oltre che leggere ovviamente!

Visualizza profilo completo

In lettura

Alessandro

Elisa

Supportaci

Ti senti generoso/a?
Offrici un caffè oppure fai i tuoi acquisti su Amazon partendo da un nostro link affiliato!

Scopri di più

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7.03.2001.

I testi citati e le immagini pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. La loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Tutti i contenuti devono intendersi unicamente come opinioni personali.